strategia fiscale anni ‘80

La strategia fiscale che ho chiamato apri-chiudi (e-prega) era molto in voga negli anni ‘80 quando era molto semplice chiudere una partita IVA ed aprirne un’altra con la stessa attività.

In pratica si tratta di chiudere una precedente partita IVA, ad esempio una ditta individuale, e aprire in fianco una nuova realtà, ad esempio una SRL.

Questa strategia fiscale ha preso un nuovo impulso con la SRL semplificata, ovvero con la società che puoi costituire con poco capitale (anche solo 1 euro) e con pochi soldi di notaio (solo 330 euro).

In questo articolo ti voglio spiegare perché questa strategia fiscale non è più attuale e quali sono i problemi (seri) a cui puoi andare in contro se ti becca il Fisco.

pianificazione fiscale oppure sciocchezza clamorosa?

Quando devi trasformare una ditta individuale in una SRL puoi usare la strategia fiscale del conferimento d’azienda.

Si tratta di costituire una nuova SRL usando il valore della tua ditta individuale al posto del denaro.

In pratica puoi creare una SRL senza soldi facendo il conferimento di una ditta individuale che valga almeno i soldi del capitale, ovvero un minimo di 10.000 euro.

Questo perché il capitale minimo di una SRL tradizionale è appunto di 10.000 euro.

Con questa strategia fiscale serve una perizia di stima che dovrai far fare ad un consulente specializzato.

Inoltre dovrai usare una SRL tradizionale perché nella SRL semplificata devi versare il capitale solo in denaro e non è ammesso il conferimento iniziale e questo alza il costo dell’operazione.

strategia fiscale oppure risparmio di denaro?

Sai bene che affermare che “il costo è più alto” non è un linguaggio che mi appartiene, pertanto vediamo quali sono questi maggiori costi.

Per prima cosa l’atto notarile sale dai 330 euro a quasi 2.000 euro a cui va aggiunto il costo della perizia.

A seconda della complessità una perizia ti può costare da un minimo di 1.000/1.500 euro fino anche a 3/4 mila euro.

Comprendo benissimo gli imprenditori che storcono il naso di fronte a questi importi, tuttavia è bene considerare quali siano i reali vantaggi.

Il vantaggio di usare una procedura conforme alla legge è quello di poter effettuare l’operazione ad imposta fissa.

Infatti l’Agenzia delle Entrate si accontenta dell’imposta fissa di registro che ammonta a solo 200 euro.

Apri, chiudi & prega

Alcuni imprenditori si lasciano a volte tentare dall’opportunità di spendere pochi soldi e di risparmiare sui costi del notaio e della perizia giurata e scelgono una strada che sembra più semplice.

Aprono una nuova SRL semplificata con pochi soldi e poi trasferiscono le merci, i dipendenti ed i clienti/fornitori nella nuova SRL.

Ho battezzato questa specie di strategia fiscale con il nome di “apri, chiudi e prega” perché se per sbaglio il fisco ti intercetta sono dolori perché

questa “strategia fiscale” crea una cessione occulta di azienda!!!

Per prima cosa l’IVA sulle fatture non è deducibile perché la cessione d’azienda sarebbe stata sottoposta ad imposta di registro.

Inoltre è stato occultato il valore di avviamento tipico di ogni cessione d’azienda, quindi c’è la presunzione di aver percepito l’importo sottobanco… 

Dato che non c’è alcuna perizia come ci mettiamo d’accordo con il fisco sul valore dell’azienda che abbiamo trasferito?

Te lo dico subito: è una partita persa “2-0 a tavolino” perché non hai nessuna prova per smontare la presunzione del fisco.

strategia fiscale: meglio se è solida

Quando si parla di fisco e strategia fiscale di solito preferisco essere molto prudente.

Confidare sul fatto che ci sono pochi controlli ed affidarmi alla fortuna non è una cosa che mi farebbe dormire tranquillo pertanto mi sento di fare alcune considerazioni.

Per prima cosa se hai ben compreso i rischi e ritieni di essere una persona tendenzialmente fortunata allora non sarò di certo io a criticare le tue scelte.

Ritengo che il primo dovere di un bravo professionista sia quello di evitare di prendere decisioni al posto tuo.

Un bravo professionista ti deve fornire tutte le informazioni in modo chiaro e completo affinché tu sia in grado di valutare come stanno le cose.

Come imprenditore hai il dovere di dedicare un minimo di attenzione anche agli aspetti giuridici e fiscali della tua attività.

Questo perché stiamo parlando dei tuoi soldi e della tua sicurezza!

voglio più INFO

Più Soldi e Meno Tasse

Milano, 16 e 17 Maggio 2020
voglio più INFO