Business Plan Efficace

il business plan efficace

un Business Plan efficace ti può davvero aiutare

Perché la mia azienda soffre la crisi ?

Quante volte ho sentito questa domanda da parte di un imprenditore?  tantissime!

Nella maggior parte dei casi la “crisi”  non ha nulla a che fare con il fatturato che non cresce.

Il vero problema è che manca una vera strategia per far crescere il Business ed il fatturato.

Ora non voglio dire che il periodo non sia dei migliori ma le aziende che soffrono la crisi generalmente sono proprio quelle che non hanno un “sistema” per aumentare le vendite e tenere sotto controllo i costi.

Non esiste nessuna magica ricetta per far andar bene un Business se non l’antica regola che i ricavi devono essere di gran lunga superiori a costi.

E quando si tratta di “far quadrare i conti” non si possono fare ipotesi e non ci si può affidare all’intuito.

Quello che nella maggior parte dei casi fa la differenza è avere un “sistema” costruito su informazioni certe e verificabili che ti permetta di controllare gli effetti delle azioni che compi.

Il Business Plan è uno strumento davvero completo che ti permette di avere una chiara visione di una serie di informazioni essenziali come

  • valore dei clienti
  • concorrenza
  • controllo dei costi di produzione
  • margine dei prodotti
  • break-even point

Queste informazioni sono troppo spesso  ignorate, oppure misurate in modo approssimativo e l’imprenditore in crisi finisce regolarmente a dedicarsi alle urgenze piuttosto che concentrarsi a programmare a pianificare la crescita del Business.

Il Business Plan è lo strumento più idoneo per fare una solida analisi della bontà dell'idea di Business oppure sulla bontà del piano di sviluppo dell'attività.

Modelli di business plan

Qualunque siano le dimensioni, la funzione e gli obiettivi che si prefigge il tuo Business per essere un Business di Successo deve essere sempre focalizzato sulla tua idea di Business.

 Esiste solamente un modello di Business Plan efficace: quello che spiega come intendi realizzare il tuo Business. 

Se hai una idea per avviare un Business oppure per migliorarne uno esistente allora non hai in mano assolutamente nulla.

Quello che fa la differenza è COME intendi realizzare la tua idea di Business ovvero COME tu intendi eseguire il piano.

La “Execution” dimostra come metti in pratica il piano per realizzare la tua idea di Business.

Questo è il primo e l’unico punto sul quale si soffermerà lo sguardo di un qualsiasi investitore e se questo punto non sarà convincente allora stai sicuro che tutto il resto sarà inutile.

Quando inizi a preparare un Business Plan ricorda sempre che per prima cosa questo strumento serve a te per comprendere ed evitare gli errori ed aiutarti a fare le scelte giuste.

Se stai preparando il Business Plan per andare alla ricerca di capitali di banche, investitori privati, fondi di investimento ed altri investitori istituzionali evita l’errore di far sembrare le cose più facili di quello che sono.

Nove Business Plan su dieci dipingono le cose in modo più roseo di quello che non siano in realtà e per questo motivo non vengono presi seriamente in considerazione.

 

Il Business Plan deve comunicare idee, non numeri

Normalmente ho l’abitudine di isolare i numeri in un allegato a parte perché, se l’idea colpisce e soprattutto se la “execution” colpisce, non ho dubbi che verranno consultate anche le tabelle.

Quindi lo schema che utilizzo sempre è quello di

  • descrivere l’idea
  • descrivere come sarà realizzata
  • descrivere chi realizzerà l’idea

Quindi l’approccio corretto che ti suggerisco di adottare è quello del “cosa, come, chi”.

Analizza per prima l’idea e descrivi come intendi operare e successivamente presenta gli autori del progetto.

Solo successivamente potrai dedicarti alla “lista della spesa”, ovvero alla lista delle spese ed investimenti necessari per avviare il Business

Il cuore del tuo Business Plan è quindi interamente focalizzato all’idea di Business ed alla Execution che intenti attuare.

Dovrà quindi essere:

  • sintetico ma esauriente;
  • semplice e comprensibile a tutti ma completo;
  • credibile e trasparente;
  • supportato da atti, teorie facilmente verificabili con i fatti.

Nel tuo Business Plan dovranno sicuramente comparire altre due informazioni  importanti ovvero chi sono i tuoi soci e qual’è il tuo piano vendite.

Sarà quindi necessario elencare tutte le informazioni sulla tua impresa e sul soggetto titolare del progetto spiegandone i legami ed analizzando le figure di maggior rilievo che si cimenteranno nella realizzazione delle opere descritte nel progetto.

Ricorda sempre che nessun Business è un'isola

In questa fase è opportuno spendere le tue eventuali esperienze e tutte le migliori credenziali di cui sei portatore tu,  il tuo capo progetto e tutto il tuo management,  possibilmente integrando con le informazioni relative alle figure di maggior rilievo come ad esempio capo produzione, responsabile magazzino, responsabile vendite etc.

Nel tuo Business Plan hai sicuramente descritto la tua idea di Business e pertanto hai spiegato se si tratta di una idea nuova oppure se stai rilanciando una idea esistente che pensi di poter sfruttare in modo diverso ed in modo più efficace.

Quindi devi assolutamente descrivere quale è il tuo piano vendite e, soprattutto, perché questo piano vendite funzionerà.

Dovrai indicare i punti di forza e di debolezza del tuo progetto, definendo chiaramente quali siano gli obiettivi che ti prefiggi di raggiungere.

La descrizione dovrà essere quanto più possibile aderente alla realtà senza avere il timore di analizzare anche i punti di minor forza.

Ricordati sempre che nessuno crederà mai ad un Business Plan dove non c’è nessun problema oppure dove non sono indicati i punti di debolezza.

Lo sanno tutti che ogni business ha punti di forza e punti di debolezza e nascondere l’evidenza sotto il tappeto non ti farà certamente apparire come una persona seria.

I numeri sono la fine!

I numeri nel Business Plan sono la fine. Letteralmente!

Quando inizi con i numeri vuol dire che non hai altro da dire quindi chiediti se hai dedicato abbastanza spazio per le vendite, ovvero se hai analizzato dettagliatamente le modalità di costruzione di un portafoglio clienti e relativi ordini.

Solo a questo punto potrai descrivere gli investimenti necessari per attivare il tuo Business ma ancora una volta che la capacità di descrivere nel dettaglio ogni aspetto del tuo piano vendite è generalmente sinonimo di un Business Plan vincente.

Nessuno vuole leggere un Business Plan che parte dagli investimenti!

Ricorda sempre che gli unici numeri su cui andrà a concentrarsi l’attenzione di un investitore sono le vendite quindi non fare l’errore di buttare dei numeri sulla carta.

Se non sai come si fa a pianificare le vendite ti consiglio di dare una occhiata a questa pagina.

Se il tuo business plan è ancora sprovvisto di un piano vendite allora sei arrivato al cuore del problema:  se non sai quante saranno le tue vendite come fai a sapere se puoi rientrare dell’investimento ?

Se non sei in grado di preparare un piano vendite come pensi di fare Business ?

Senza un piano vendite valido sarà come giocare a mosca cieca!

Non puoi contare solamente sulla fortuna perché la regola vuole che la dea bendata vada a trovare prima coloro che hanno un piano vendite forte come una roccia!

Ricorda che la fortuna è un qualcosa che si può “costruire” con un adeguato sistema di allenamento.

Per questo motivo ho creato il Sistema Massimo ™ che aiuta le persone a trasformare le idee in un Business di Successo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *