SRL ditta individuale

Avviare un business: SRL o ditta individuale? Ecco le 3 cose che non sai.

Prima regola di ogni business: non dovresti MAI e poi mai aprire una ditta individuale ma solamente una SRL.

Questa è la mia regola personale che spiego a tutti gli imprenditori con i quali collaboro e che oggi ho deciso di spiegare anche a te.

Ci sono 3 fondamentali ragioni per le quali dovresti sempre e solo usare una società di CAPITALI (una SRL oppure una SPA) per avviare il tuo business.

Questa regola vale qualsiasi sia la tua attività e qualsiasi siano le dimensioni del tuo business. Ecco le tre ragioni.

1. Una SRL ti protegge

Una società di capitali ti protegge nel caso le cose si mettano male e sei costretto a fallire, perché con la SRL hai la completa separazione tra l’attività che hai esercitato e le tue cose personali come la casa, la macchina e i tuoi soldi.

Una SRL ti protegge dal fisco e da Equitalia, perché separa il tuo patrimonio personale da quello dell’azienda, quindi se la tua società subisce un accertamento pagherà con il proprio capitale e basta.
Equitalia non potrà mai bussarti alla porta di casa.

Una SRL ti protegge dalle banche e dai creditori, quindi se le cose vanno male la tua casa e i tuoi beni non corrono alcun pericolo.

Quest’ultima cosa, però, è vera solo se non sei stato così SCEMO da firmare come una capra qualsiasi carta ti abbiano messo sotto al naso in banca, magari senza nemmeno leggere.

Se vuoi sapere se sei stato una capra allora vai subito in banca e chiedi se ci sono a tuo nome delle garanzie di qualche tipo (esempio le Fideiussioni).

Fatti stampare un elenco e chiama un buon consulente per iniziare a sistemare le cose prima che sia troppo tardi.

2. Una SRL fa più “figo”

Fare “più figo” non è un sicuramente un termine tecnico, ma può farti capire come inizieranno a vederti i tuoi clienti.

Se hai una SRL vuol dire che ne capisci abbastanza, mentre se hai una semplice “dittarella”, allora vuol dire che non hai i soldi per permetterti qualcosa di meglio, come una società di capitali.

La società SRL fa più figo anche in banca, perché in filiale capiranno che tu non sei una persona qualunque: se sei partito con una SRL, allora di sicuro sei uno che ha le idee chiare (e che ha un po’ di soldi da spendere).

Avere la SRL fa più figo se devi chiedere contributi pubblici perché, se non hai una società di capitali, spesso non puoi nemmeno accedere alla finanza agevolata.

Inoltre la SRL fa più figo al bar … veramente non è così figo annaspare in una SRL … sarebbe molto più figo dire che sei stato alla SPA !

NOTA : Se questa ultima del “BAR” è l’unica informazione che ti spingerà ad aprire una SRL, forse è meglio se non la apri ;-)

3. Una SRL ti aiuta se devi far entrare un socio

Hai mai visto qualcuno cedere le quote di una ditta individuale? No?

Infatti, non lo hai mai visto perché non si può cedere una quota di una ditta individuale, così come non puoi vendere un braccio.

Quindi, se la tua attività si espande, come fai per fare entrare qualcuno come socio nella la tua ditta individuale?

La risposta è molto semplice: prendi la tua ditta individuale e la trasformi in SRL, così alla fine spendi tre volte tanto rispetto a fare le cose fatte bene sin dall’inizio!

4. (BONUS) Una SRL ti fa pagare meno tasse

Avevo detto all’inizio che ti avrei spiegato tre cose ma la quarta è molto gustosa, quindi te la servo “sopra il conto”.

Con la SRL puoi giocare al “gatto e topo” perché tu e la tua SRL siete in realtà due persone diverse e puoi organizzare delle cose che con la ditta individuale nemmeno ti sogni.

So bene che in questo momento stai pensando che su questo punto sono stato un po’ troppo vago (ed hai ragione), ma di certe cose si parla solo in privato.

Quindi, se vuoi informazioni più esplicite prenota una coach individuale, così iniziamo subito a parlarne.

Quando il tuo fatturato inizia a crescere, con una SRL hai il vantaggio delle tasse con l’aliquota fissa.

Se inizi ad avere tanti utili con la ditta individuale sarai tassato oltre il 40%, mentre con la SRL ti fermi al 27,5% .

Inoltre con la SRL puoi tenere sotto controllo i contributi INPS.

Se ti è venuto in mente di usare il “regime dei minimi” per risparmiare sulle tasse, allora ricorda che questo regime speciale prevede un tetto massimo di fatturato così basso che molto presto dovrai abbandonarlo.

Se invece pensi di continuare a guadagnare solamente dieci o venti mila euro l’anno, allora forse non stai facendo l’imprenditore

Avere la partita IVA e fare l’imprenditore sono due sport molto diversi.

Ti hanno detto che una SRL costa tanto?

SONO TUTTE BALLE di persone che non sanno cosa stanno dicendo. Per te 330 euro sono tanti?

Questo è il costo VERO che sostieni oggi per una SRL semplificata, ovvero per una società che ti offre TUTTE le protezioni di cui ti ho parlato prima.

Sai perché il tuo commercialista non te lo dice? 

Perché è abituato alle ditte individuali che hanno la contabilità semplificata e, quando gli capita la SRL, non è buono a niente, quindi ti consiglierà sempre la ditta individuale perché così il tuo consulente lavora meno (e quindi ha meno rogne).

Per questo motivo ti dirà che la contabilità costa TANTO di più.

Dal momento che non la vuole fra i piedi alzerà la tariffa al punto da farti cambiare idea, e in quel momento sai per certo che è meglio cercare un nuovo consulente.

Questo tipo di SRL è poco pubblicizzato anche perché il notaio deve farti l’atto GRATIS (e questo per LEGGE).

Se invece vuoi fare business con alcuni soci, il genio del tuo commercialista ti consiglierà una SNC oppure una SAS, perché hanno la contabilità semplificata e questo significa meno lavoro per lui.

Andare dal notaio per fare una SNC oppure per una SAS ti può costare oltre 2.000 euro, mentre la SRL semplificata costa sempre 330 euro, ma il tuo consulente dovrà impegnarsi un po’ di più.

Potrai sentir dire che, quando scegli una SRL, hai maggiori spese per la gestione contabile.

È giusto ed è normale che il commercialista ti chieda qualcosa in più per tenerti la contabilità di una SRL, però stiamo parlando di 500/1.000 euro in più all’anno.

Questi 500/1.000 euro in più valgono la tua serenità?

Inoltre, considera che con una SRL puoi risparmiare qualcosa di tasse, a volte molto di più dei 500/1.000 euro che devi sganciare per la contabilità.

Quindi, alla fine dei giochi, la vera spesa in più che devi sborsare sono solamente i 330 euro per partire. La scelta spetta solo a te.

Devi decidere tu quanto vale la tua tranquillità, ma se non puoi permetterti questa piccola spesa per mettere al sicuro il tuo futuro e quello dei tuoi familiari, allora forse non dovresti nemmeno iniziare a fare business.

Se vuoi approfondire questo argomento, e se vuoi sapere se si può applicare al tuo caso specifico, allora prenota subito la tua Consulenza a questa pagina.

82 pensieri su “Avviare un business: SRL o ditta individuale? Ecco le 3 cose che non sai.”

  1. Verissimo tutto e sottoscrivo pienamente. Una domanda. E’ vero che con una ditta individuale le banche concedono prestiti più facilmente, perchè si possono appunto rivalere sui beni personali, invece con una SRL da 20mila euro di capitale, non hanno garanzie su cui rivalersi?

    1. Ciao Claudio,
      di solito le banche tendono a finanziare in base a criteri che non hanno niente a che vedere con la forma giuridica, anzi la SRL tende di solito a fare una impressione migliore.
      saluti
      MT

      1. Ciao Massimo, io ho una srls, ma è da tempo che vacillo xche sono stato seguito malissimo dal mio commercialista, che tra l’alto in un anno e mezzo tra contabilità e i stipendi di due dipendenti ho quasi sborsato più di 11000€, cmq io sono l’amministratore e ho in gestione un bar che lavora bene ma sono in arretrato con le gestioni d’affitto! Ti chiedo può in futuro farmi rischiare di perdere l’immobile personale che ho in comunione di beni con mia moglie? Grazie

        1. Ciao Angelo,
          mi spiace davvero tu sia stato seguito malissimo e per questo ti consiglio di verificare la tua situazione con qualcuno di più competente in modo da non correre il rischio di rimetterci la casa, magari per colpa di qualche grave errore che potresti aver commesso.
          Se vuoi toglierti subito il pensiero e fare chiarezza allora guarda questa pagina.
          A presto.
          MT

      2. Salve..volevo un suo consiglio…vorrei aprire una pizzeria..premettendo che io nn voglio soci…ne tanto meno voglio mettere a rischio i miei beni personali..la mia domanda e’ quali sono i costi di una ditta srls uniporsonale…ed una ditta individuale??parlo anche di tasse ecc..

        1. Buongiorno Emanuele,
          Per aprire una SRLS il costo del Notaio è di 320 euro (fisso per legge) e per la società “Unipersonale” in alcune province è richiesto un ulteriore versamento di diritti camerali di 155 euro mentre le tasse dipendono sia dall’importo degli utili che da altri fattori.
          Se vuoi approfondire l’argomento ti consiglio di contattarmi attraverso questa pagina.
          A presto.
          MT

  2. Io e mio marito abbiamo una srl di servizi che è cresciuta in 10 anni di 5 volte, da quest’ultimo anno si è fermata la crescita (e va bene) ma potrebbe anche decrescere.
    Il mio dubbio è che ho acquistato l’immobile con leaseng e che tra un anno dovrò riscattarlo e risulterà intestato alla srl.
    Cosa posso fare?
    La commercialista dice che non possiamo intestarcelo personalmente .
    Grazie
    Ciao

  3. buongiorno
    mi cusa cosa mi sa dire risopetto al deposito del capitale sociale della srl?

    grazie giorgio

    1. Buongiorno Giorgio,
      Non ho capito bene la tua domanda. Penso tu stia parlando dell’obbligo di versare la propria quota, che poi è l’unica responsabilità patrimoniale che hanno i soci verso la società, sempreché non abbiano combinato altre “bischerate”…
      Saluti
      MT

  4. Buongiorno
    Per cortesia i costi per la Srl semplificata variano secondo l’età dei soci ? Sopra o sotto i 35? Femmine o maschi? O queste variabili sono indifferenti rispetto alla gestione e costi e imposte e tasse?
    Grazie
    Cordiali saluti

    1. Ciao Socrate,
      Non ci sono limiti di età per la costituzione della SRLS e nemmeno differenze tra uomini e donne.
      Non ci sono differenze di tassazione con la SRL tradizionale.
      I costi per la costituzione cambiano (di poco) solo nel caso in cui ci sia solamente un socio. In questo caso è necessario costituire una “SRLS Unipersonale” e la registrazione costa circa 130 euro in più.
      Saluti
      MT

      1. A proposito di SRLS a socio unico, ho da poco avuto un problema e sto cercando di capire se mi conviene cambiare la mia ditta individuale in SRLS. Spiegò velocemente il mio problema, purtroppo anni fà un mio ex amico ha preso la mia moto nonostante gli avessi negato l’autorizzazione a prenderla e ha commesso un’incidente. Ora l’assicurazione vittime della strada ritiene me coobbligato in solido al pagamento di oltre 50.000,00 euro.
        Se continuo a tenere i soldi nel conto corrente della ditta individuale c’è quasi la certezza che me li bloccano e se li prendono.. La domanda è la seguente : possono fare lo stesso anche in caso di SRLS O SRL ??
        Help me !!

  5. Buongiorno
    Ho 24 Anni e sono in procinto di apertura di una SRLS Unipersonale nel campo edile lavori pubblici, e volevo sapere se sono “Protetto” riguardo i miei beni personali anche se sono Socio Unico.

    1. Buongiorno Antonio,
      una SRL “unipersonale” è un’ottima alternativa alla partita IVA individuale.
      Se gestita correttamente offre la stessa protezione di una SRL “tradizionale”.
      Saluti
      MT

      1. Devo stare attento a cosa firmo, Tipo ? Che differenza c’è tra SRL “tradizionale” e “unipersonale” ?

  6. Ragionamenti interessanti.
    Sto per partire con una attività di consulenza che mi porterà fuori sede per buona parte della settimana per cui avrò anche spese di hotel, ristorante, gasolio e autostrada e devo decidere se acquistare o noleggiare un’automobile.
    Data la natura del reddito stimato non rientro né nei minimi e nemmeno nel forfettario.
    Stavo quindi valutando il discorso Srl , diventarne amministratore e visto che c’ero assumere mio figlio di 22 anni, studente di architettura, come disegnatore, sfruttando gli incentivi che per 36 mesi esonerano il pagamento dei contributi, in modo che in questi momenti difficili cominciava il suo percorso contributivo.
    E’ un discorso sensato, o mi conviene rimanere P.IVA ?
    In caso Srl visto i costi che Lei prospetta, potrei essere interessato a parlarne ed approfondire i dettagli.

  7. Dottor Tonci le volevo chiedere, visto che sono in procinto di aprire un’attività nell’ambito della ristorazione, proprio come nell’articolo, il commercialista ci ha suggerito una SNC invece che una SRLS, per tutelarci da problemi futuri se se ne presenteranno. Le volevo chiedere se c’è più lavoro d parte di un commercialista nel seguire una srls, e quindi percepirà una parcella maggiore, è solo una questione di “tempo” nel dedicarsi al bilancio della ditta il motivo del suo suggerimento, o c’entra anche il fatto che il capitale non può superare i 10000 euro, e quindi nel caso che la ditta cresca si possano presentare dei problemi?
    La ringrazio.
    Buona giornata.

    1. Buongiorno Ciro,
      penso che vi siate capiti male. Quella che offre tutela è la SRLS e non di certo la SNC.
      Se hai una SNC allora rispondi per i debiti con i tuoi beni personali presenti (e futuri) e se hai una SRL solamente con beni della società (punto e basta).
      Per il resto Le rispondo in privato.
      Buona giornata.
      MT

  8. Ho aperto da un anno una ditta individuale per commercio online, la previsione del fatturato sembra essere intorno ai 40mila € quindi rischierei d uscirei dal regime dei minimi, consiglia di valutare la costituzione di una società (srls, srl, sas, ecc.) e chiudere la ditta individuale?

    1. Ciao Simone,
      Personalmente avrei scelto la SRLS fin dal primo giorno perché ti permette di pagare meno tasse e quando il tuo business cresce non ti viene il mal di testa. In questo momento non puoi semplicemente aprire una nuova partita iva e chiudere quella vecchia perché rischi di simulare una cessione d’azieda e quindi rischi di evadere le imposte (magari senza saperlo).
      Ti consiglio di informarti bene!
      Buona giornata
      MT

      1. Grazie mille per la risposta, farò valutare dal commercialista se è possibile una trasformazione da ditta individuale a srls, altri consigli sono ben accetti.
        Grazie ancora!
        Simone

  9. salve dott. Tonci,
    anche a me che voglio iniziare un attivita’, con fatturato intorno ai 50.000 all’inizio, mi hanno consigliato una sas ,perche’ dicono che rischia solo il socio amministratore ,mentre i soci di capitale solo come la srl. Ovviamente per motivi costi di gestione ecc, visto che l’attuale ditta che e’ sempre sas , costa 720 euro annui solo al commercialista( immagini che ho emesso solo 62 fatture e una 30 di acquisti. ma possibile che il costo di gestione triplica? che e’ difficile tirarne fuori soldi e costoso….cioe’ scoraggiante , sinceramente dovrei acquistare qualche macchinario a leasing, assumere qualcuno, ma mi gelano ste cose che mi dicono.
    grazie Giuseppe

    1. Buongiorno Giuseppe,
      rispetto le opinioni di tutti però consigliare qualcosa senza dirne il motivo per me non vuol dire nulla… La mia esperienza mi dice che la protezione è sempre il primo investimento da fare, soprattutto in Italia!
      Nel suo caso si tratta di prendere impegni con leasing e dipendenti… se le cose poi non vanno bene ed arrivano le cartelle di Equitalia Lei rimane segnato in vita! Ripeto: tutta la vita!
      Saluti
      MT

  10. Buonasera Dott. Tonci, sarò breve: ristorante in affitto da parecchi anni, mio fratello (41 anni) come impresa individuale e io (33 anni) come collaboratore familiare. Stiamo finalmente crescendo e abbiamo buone probabilità di rilevare l’intero immobile.
    Mi sto informando in questo periodo sul costituire una società con lui. Tutto sembra spingere verso una s.r.l.s., lei cosa ne pensa? Per tutti sembra così svantaggiosa una s.a.s., allora per quale motivo “esiste”? Possibile che non abbia alcun vantaggio?

    1. La SAS esiste da circa 60 anni e personalmente credo non sia più adeguata alle esigenze di oggi, specie da quando le SRL sono diventate così poco costose. Perché dovrei spendere duemila euro in più per avere meno protezione? Solo per avere la contabilità semplificata? Per ha poco senso.
      Se poi deve acquistare un immobile allora forse è il caso di pensare addirittura a due società divise, così se la gestione va male almeno salva l’immobile.
      Saluti
      MT

  11. Egregio Dott. Tonci,

    ho un progetto per quest’anno di creare un e-commerce per l’Italia e altri paesi UE. In parole povere vendere prodotti finiti B to C.
    Ho letto un può a destra e a sinistra su tipologie di aziende, costi di apertura, INPS!, Irpef ecc. e debbo dire che mi trovo confuso su quale strada intraprendere. Poi è arrivato Lei e mi ha sconvolto ancora di più nel parlare delle SRLs Unipersonale! Potrebbe andar bene per me? Esiste un minimo da versare? Grazie in anticipo. Cordiali Saluti. Francisco

  12. Buona sera Dr Tonci,
    Ho ditta individuale con 100 di fatturato e 50 di costi da 5 anni.
    Meglio passare a srl oppure rimanere individuale?
    Grazie e un saluto cordiale.

    DC

  13. Salve, Dott. Tonci,
    dovremmo costituire una società, con un amica, e siamo in dubbio se formare una ditta individuale o una srls. ” Bomboniere e oggettistica”.
    Mi saprebbe consigliare al meglio?
    I costi di entrambi società?
    Grazie.
    Deborah A.

    1. Ciao Deborah,
      Non si possono mettere i soci nella ditta “individuale”, quindi se siete in due dovrai scegliere una società.
      Per me sempre meglio non correre rischi inutili e fare una SRL.
      Come ho suggerito in questo articolo puoi usare una SRL-semplificata che ti costa 320 euro.
      Saluti
      MT

      1. Grazie, per il Suo consiglio, sicuramente faremo una SRLS.
        Grazie ancora.
        Distinti Saluti.
        Deborah A.

  14. Con una Srls non si hanno meno vantaggi fiscali rispetto ad una Srl?
    Visto che con una Srls non puoi dedurre altro che non sia il tuo oggetto sociale “base” , mentre con una Srl puoi portare in detrazione più costi relativi alla tua impresa pagando solo quei 1000€ di notaio?

    1. Ciao Simone,
      La SRL semplificata ha lo stesso preciso trattamento tributario della SRL tradizionale, senza nessuna differenza.
      In tutte le SRLS che ho costituito non ho MAI avuto problemi o limitazioni per la scelta dell’oggetto sociale.
      Saluti.
      MT

  15. Salve, cambia qualcosa in termini di versamento dei contributi per i due lavoranti di una ditta individuale (titolare e collaboratore) rispetto ai due soci di una SRL ?
    Grazie, Saluti.

    1. Ciao Gimmi,
      Ci possono essere delle differenze, specie sul quanto si paga.
      Se vuoi saperne di più scrivimi attraverso la pagina contatti.
      A presto
      MT

  16. Salve dott. tonci,
    Complimenti per l’articolo !

    Intendo aprire una attività’ di consulenza, e di (limitata) compravendita di materiale tecnico, in proprio.
    Mi auguro un fatturato un po’ superiore ai 100k (perché non sognare ?), almeno dopo un po’. Costi sostanzialmente di trasporti, vitto e alloggio.
    Ho 50 anni.
    Se a partita IVA, potrei “appoggiarmi” al sistema previdenziale dell’ordine degli Ingegneri.
    Peraltro concordo assolutamente con Lei sul tema “protezione”.

    Per me quindi meglio p.iva o srl ? Se srl (uni personale), tradizionale o semplificata ?

    Grazie

    1. Buongiorno Paolo,
      se concorda sul tema “protezione” allora la strada è sicuramente quella della SRL e con quella semplificata può iniziare anche con pochi soldi.
      Saluti
      MT

  17. Salve dott.Tonci
    Ho una ditta snc e un amico vuole fare un’altro bussines che cosa mi conviene aprire..
    Lui ha la ditta individuale e io una snc con il mio socio.
    Grazie e buon giorno!!!

    1. Il mio consiglio è si usare una SRL, magari quella semplificata che cosa molto meno di una SNC/SAS e protegge molto di più se le cose poi dovessero andare male.
      Saluti
      MT

  18. Salve dott. tonci,
    Complimenti per l’articolo .

    Perchè consiglia la Srls invece della Srl tradizionale? una Srls non sarebbe meno “credibile” agli occhi delle banche? Ci sono ulteriori differenze oltre al non pagamento del notaio ed imposta di bollo?
    grazie mille

    1. Bongiorno Leonardo,
      Consiglio la SRLS a chi vuole risparmiare sui costi del notaio e non ha bisogno della flessibilità della SRL tradizionale.
      Il capitale iniziale della SRL non è l’unico criterio in base al quale le banche concedono o meno il finanziamento.
      In ogni caso nulla vieta di fare ulteriori versamenti per renderla patrimonialmente più “robusta”.
      Dal punto di vista della protezione non ci sono differenze di nessun tipo.
      Saluti
      MT

  19. Bongiorno dott. Tonci
    sono “costretta” a conferire la mia ditta individuale agricola …[ omissis ]
    Quali rischi corro con questa operazione?
    Grazie
    Paola

  20. Gentil Dott. Tonci,

    sono Vale e sto pensando di aprire un microbirrificio (sono disoccupato e forse con me parteciperà anche un mio fratello, che ha già un lavoro ma non ne è felice di quello che ha). Vorrei sapere cosa mi consiglia, se aprire una SRL – SRLS o altro tipo di società ? Mio fratello come lo potrei far figurare nella società?

    Grazie.

  21. Buona sera Dottore,
    Attualmente mio fratello ha una ditta individuale ed io sono come collaboratore familiare, facciamo impianti elettrici idraulici e ristrutturazioni e abbiamo un piccolo negozio.
    Vorremmo fare una srl ma non siamo convinti della scelta, il nostro intento era quello di non rischiare personalmente e di fare comunque una società anche per risparmiare un po sulle tasse.
    Il nostro fatturato annuo si aggira sui 100 mila, siamo attivi dal 2004.
    La ringrazio del tempo che ci vorrà dedicare
    Cordiali Saluti

    Michele

  22. Buonasera dottore,
    Ho intenzione di rilevare un attività di onoranze funebri. Pensavo di assumere la mia ragazza part-time per la burocrazia e nel bisogno un amico su chiamata con voucher.
    Fatturato circa 200.000 euro. Che tipo di forma giuridica mi consiglia?
    Cordiali saluti Thomas

    1. Ciao Thomas,
      con un fatturato di 200k la forma giuridica migliore è probabilmente una società di capitali.
      Se vuoi che approfondiamo l’argomento contattami attraverso questa pagina.
      Saluti
      M

  23. Buonasera dottore voglio avviare un centro revisione auto e moto che necessita di una capacità finanziara di 150.000 Euro rilasciata da un istituto di credito. La società è una srl d nuova costituzione(socio unico) con un capannonne in affitto con canone già pagato per un anno e macchinari dal valore di 60.000 in leasing. Secondo lei c sono le garanzie necessarie per ottenere la fideiussione di 150.000? Grazie

  24. Ho una ditta individuale da 12 anni . Quest anno ho fatto un reddito di 90000 euro e tra saldo IRPEF acconti IRPEF inps eccedente il minimale , Irap e altre imposte devo pagare più di 80000 euro . Cosa mi consiglia di fare ? Le previsioni sono di mantenere un reddito intorno ai 50000 o poco più . Grazie

  25. Salve,
    Le racconto velocemente la mia storia. Da quando ho iniziato gli studi in economia ( 5 anni fa ) ho gestito la piccola azienda agricola dei miei nonni, sia per passione per l’agricoltura ma soprattutto perchè sono stato sempre affascinato dal mondo imprenditoriale. Oggi l’azienda è cresciuta e io ho finito gli studi. Voglio continuare a investire per ampliare e sviluppare l’azienda perchè credo molto in questo settore ma, per farlo, devo costituire una nuova società per effettuare il trasferimento aziendale ( il traferimento è fondamentale per poter usufruire del psr) . Devo decidere se un’azienda individuale o una Srl agricola. Sarei più propenso per la seconda ma quello che mi spaventa, in entrambe le situazioni, sono le maledette tasse. Cosa mi consiglia ? Grazie

  26. Buonasera,scrivo per un consiglio ovviamente,ho un bar ditta individuale ho espresso al mio commercialista il desiderio di diventare un srl per tutti i validi motivi che ha elencato Lei,ma purtroppo mi ha subito dissuaso asserendo che dovrei rifare tutte le richieste di licenza da capo..in pratica come se dovessi riaprire xké chiudendo la partita iva la mia ditta individuale non esisterebbe più.Ora io le chiedo è effettivamente cosi?e se cosi fosse ce un modo x ovviare a tutto cio senza dovermi imbattere in una nuova riapertura con tutto quello che comporta?speri di essere stata chiara…grazie mille.buona serata

  27. Buongiorno dott. Tonci,
    sto registrando in tribunale una testata giornalistica on line di successo che guadagnerà su pubblicità e vendita di merchandising. Nessun socio, solo collaboratori. Unica proprietaria ed editrice. Cosa mi consiglia?

  28. Salve dottor Tonci.
    Io dovrei avviare una attività di internet point e sala giochi con mio fratello entrambi disoccupati ,essendo un nuovo investimento vorremmo aprire la ditta senza che le tasse ci uccidano nell’immediato quindi abbassando i costi cosa ci consiglia come apertura dita ?Molti mi hanno consigliato impresa individuale conduzione familiare è conveniente ? Grazie distinti saluti .

    1. Buongiorno Franco,
      credo ti abbiano dato un cattivo consiglio perché se fai un’impresa familiare ti trova subito con oltre 7.000 euro di INPS da pagare, anche se l’attività non guadagna niente!
      Se vuoi che approfondiamo l’argomento contattami attraverso questa pagina.
      Saluti.
      MT

  29. Salve
    Mi può dire quale aliquota di tasse pagherei con una srl uni personale? In questo momento ho una ditta individuale , vorrei fare una srl con il mio collega ma a lui aumenterebbe troppo il reddito e pagherebbe molte tasse in più perché supererebbe la soglia
    Grazie mille

  30. Buongiorno dott. Tonci
    Ho intenzione di avviare un attivitá di commercio e vitrei alcuni chiarimenti perché il mio commercialista è contrario e mi trova solo problemi. Nella srls, i cui soci saremmo io e mia moglie, come possiamo lavorarci dentro?
    Mi spiego meglio….. Si tratta di un negozio e dovremmo lavorarci entrambi. Come funziona? Dobbiamo essere assunti, stipendiarci e pagare o contributi inps o ci sono altre formule?
    Grazie infinite per la risposta

    1. Buongiorno Mauro,
      purtroppo ci alcuni colleghi che fanno solamente “terrorismo psicologico” ed al posto di risolvere i problemi ne creano di ulteriori… se mi contatta in privato attraverso questa pagina vedo di aiutarla a risolvere tutti i Suoi dubbi.
      Saluti.
      MT

  31. Ho una idea imprenditoriale.
    Ma avendo già un lavoro da dipendente e quindi non avendo tempo per dedicarci ho pensato:
    Costituire una srl (magari con amici fidati in modo da ridurre il capitale perso in caso la cosa non funzionasse).
    Assumere un amministratore che esegua le mie linee guida.
    Cosa ne pensa e dove posso informarmi per cercare un amministratore?

      1. Sarebbe la cosa migliore,ma hanno il mio stesso “problema”. Sarebbero come me solo degli azionisti.

  32. Buonasera Dottore, ho un grosso problema e sto cercando di capire se mi conviene chiudere la mia ditta individuale e aprire una SRLS. Spiegò velocemente il mio problema [ … ]
    Saluti Emiliano

    1. Buongiorno Emiliano,
      il suo commento riportava dati personali che – sinceramente – non ritengo corretto rendere pubblici sul questo sito.
      Mi contatti attraverso questa pagina e l’aiuterò sicuramente.
      Saluti.
      MT

  33. buona sera dr tonci, nel caso di tecnico Libero professionista con utili medio do 60.000 annui come si può procedere per contenere la tassazione è proteggere il patrimonio?
    grazie e saluti, Ugo

  34. Buonasera dott. Tonci, vorrei avviare una società di compravendita immobiliare in quanto ho un carissimo amico imprenditore edile con cui poter collaborare sin da subito.
    Vorrei chiederle se in sede di acquisto dei beni immobili esiste o meno un sensibile risparmio fiscale intestando il bene all’impresa, che poi andrà a rivenderlo, anziché farlo da comune privato.
    Inoltre vorrei il suo parere se la forma giuridica più opportuna sarebbe la srl e infine se diventerebbe fattibile estendere l’attività anche alla consulenza verso i clienti e alla gestione/locazione degli immobili.
    La ringrazio, Paolo

    1. Buongiorno Paolo,
      per scegliere se acquistare gli immobili come SRL oppure come “privato” bisogna capire quanti immobili (uno ogni tanto oppure diversi immobili all’anno) e se sono necessarie altre spese come lavori di ristrutturazione, etc.
      In altre parole, per dare un buon consiglio, è necessario comprendere nei dettagli quale sarà l’attività specifica, quando aggiungere l’attività di consulenza e gestione di immobili (propri o di terzi?).
      Se vuoi approfondire l’argomento ti consiglio di contattarmi attraverso questa pagina.
      Grazie a presto.
      MT

I commenti sono chiusi.