business negli stati uniti

come avviare un business negli Stati Uniti

Continua il mio viaggio in Florida dove sto lavorando per avviare un business negli Stati Uniti ed ora è arrivato il momento di fare il punto della situazione.

Nell’articolo precedente hai visto che il primo passo è stato quello di iniziare a raccogliere e selezionare le informazioni che servono per preparare il Business Plan, ovvero il “piano di battaglia” con le istruzioni su quello che deve essere fatto per avviare un business negli Stati Uniti.

Ora ti racconto quali sono i passi successivi del mio viaggio qui in America.

I partner Americani per avviare un business negli Stati Uniti

Il mio secondo passo è stato quello di contattare alcuni partner commerciali che in parte avevo già selezionato in Italia ed in parte ho conosciuto qui in America.

In realtà quello che è avvenuto è stato l’esatto contrario:

non sono stato io a selezionare i partner
ma sono stati loro a selezionare me!

Questo non è solamente per il fatto che il mio business sembra un microbo se messo a confronto con la grandezza del mercato USA e con le dimensioni economiche dei miei partner.

L’approccio al business qui in America è molto diverso da quello al quale siamo abituati in Italia, ed i rapporti commerciali sono sostanzialmente basati su standard di correttezza e trasparenza ai quali non siamo normalmente abituati.

In altre parole per entrare in contatto con le aziende con le quali vuoi collaborare è così semplice che molto spesso ti basta mandare una semplice mail (meglio se scritta bene!) ed avrai quasi sicuramente una risposta in tempi brevi.

Quindi è davvero molto semplice presentare alle persone giuste il tuo progetto per avviare un business negli Stati Uniti ma questa semplicità ti potrebbe facilmente trarre in inganno, se non conosci bene come funzionano realmente le cose.

Queste aziende valutano diversi progetti come il tuo ogni santo giorno e pertanto sono estremamente selettive nel giudicare un progetto.

Fai molta attenzione a quello che ho appena scritto perché parlo di :

valutare “progetti” e non idee!!!

Questo vuol dire che puoi facilmente presentare, anche via mail, la tua idea di business ed ottenere un appuntamento ma puoi stare certo che una delle prime richieste che ti faranno sarà quella di presentare il tuo progetto (scritto).

Avviare un business negli Stati Uniti : Execution Vs. Idea.

Quando parli con un Americano del tuo business e lui ti chiede il Business Plan allora puoi stare certo che vuole vedere il tuo “piano di esecuzione”, ovvero il piano (scritto) di come intendi “attuare” la tua idea per avviare un business negli Stati Uniti.

Nessuno vuole stare a sentire le tue chiacchiere su quanto buona possa essere o meno la tua idea.

Serve un piano scritto e documentato!

Quindi creare i contatti con le aziende giuste è relativamente molto semplice ma è altrettanto semplice “bruciare” le opportunità se non hai già pronto il tuo piano di esecuzione.

Se il tuo progetto viene scartato allora quasi sicuramente non avrai una seconda possibilità perché qui in America chi fa seriamente business non ha certamente tempo da perdere per le chiacchiere: qui contano i fatti.

Quindi ci sono molti fattori da tenere in considerazione per preparare un progetto per avviare un business negli Stati Uniti, primo tra tutti la tua “execution”, ovvero come tu intendi realizzare la tua idea e quali sono le tue capacità di realizzare quello che proponi.

Oltre a documentare con i fatti la bontà della tua idea devi fornire informazioni precise e verificabili sulle persone che compongono il tuo team e sulle garanzie di fattibilità del tuo progetto.

In altre parole per avviare un business negli Stati Uniti contano molto di più i fatti che non le chiacchiere e contano di più i progetti pratici che non le amicizie.

Capire in fretta come muoversi è una delle principali difficoltà degli imprenditori italiani che alle volte preparano un Business Plan come quello che presenterebbero ad una banca italiana per il rinnovo del fido.

Alcuni imprenditori italiani che mi hanno contattato in passato per vendere all’estero hanno infatti una mentalità alla “Mi manda Picone”, che forse può andare bene nella cittadina di provincia ma non è assolutamente idonea se vuoi avviare un business negli Stati Uniti

Queste tipo di persone fanno fatica a mettersi a confronto con un mercato come quello americano dove parlare delle proprie difficoltà chiedendo aiuto è molto più apprezzato che non cercare di fare la figura del fenomeno che ha già tutto sotto controllo e pretende di avviare un business negli Stati Uniti grazie al proprio infallibile “fiuto per gli affari”.

Se non sei mai stato in America quello che sto per dirti ti potrà sembrare strano (per non dire peggio) : i migliori contatti che ho ottenuto nel mercato americano sono arrivati parlando proprio dei miei punti di debolezza facendo leva proprio sul mio bisogno di ricevere aiuto.

Quindi se vuoi avviare un business negli Stati Uniti il mio consiglio è di prendere l’aereo e venire qui in America a vedere con i tuoi occhi come funzionano le cose di tutti i giorni, parlare con la gente ed iniziare a costruire il tuo personale “American Dream”.

Se invece hai le idee chiare e vuoi avviare un business negli Stati Uniti allora contattami a questa pagina e sarò felice di aiutarti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *